Mar. Feb 25th, 2020

AGGYNOMADI

Viaggiare Mangiare Pedalare

il Doodle di Gino Bartali

Google celebra il 104° anniversario della nascita di Gino Bartali

https://amzn.to/2uFeoDe
18 Luglio 2018 – Il Doodle dedicato a Gino Bartali su Google Italia

Per la maggior parte dei ciclisti, vincere una gara importante come il Tour
de France o il Giro d’Italia rappresenterebbe il coronamento di una carriera sportiva.
Per il campione ciclista su strada Gino Bartali, vincere entrambe le gare – tre volte e due, rispettivamente – è stata solo una parte della sua eredità sia da atleta che da operatore umanitario.


Nato a Firenze il 18 luglio del 1914, Bartali ha usato la sua celebrità e la sua abilità di ciclista per aiutare le persone sotto minaccia di deportazione. Avendo iniziato a praticare il ciclismo agonistico all’età di 13 anni, vinse più di 180 gare, diventando un eroe negli anni ’30 e ’40. Fu in grado di attraversare con la sua bicicletta la campagna toscana e umbra nascondendo documenti “segreti” nel manubrio della sua bici, a volte consegnando fotografie di ebrei che avevano bisogno di carte d’identità falsificate per salvare le loro vite. Ha continuato questo lavoro anche dopo essere stato interrogato e minacciato dagli agenti del governo di Mussolini.


Solo nel 2003 hanno iniziato a emergere storie sul suo eroismo silenzioso durante la guerra, come quando nascose una famiglia ebrea nella sua cantina. Rischiando la propria libertà e sicurezza per proteggere gli altri, Bartali ha trasformato il suo sport in una corsa per salvare vite.

Buon compleanno Ginettaccio!

Fonte Google.it