Ven. Set 20th, 2019

AGGYNOMADI

Viaggiare Mangiare Pedalare

Salumi: Lardo che passione..!

3 min read

Prima di addentrarci nello specifico di alcuni selezionati prodotti, vorremmo brevemente illustrarvi cos’è e come viene prodotto il lardo?

Il Lardo è ottenuto semplicemente dalla parte di “spesso” grasso duro e adiposo della schiena del suino di colore bianco. Un grasso che potremmo definire “Nobile”

condito con spezie, sale ed erbe aromatiche. Per alcune varianti o particolari preparazioni potrebbero trovare spazio eccepienti e/o altri conservanti.

Senza soffermarci troppo, sappiate che nel lardo, c’è tanto di buono e salutare. Pensate che qualche decennio addietro il grasso del maiale (lardo, strutto, sugna)
era fondamentale in cucina. Poi si è passati per un periodo di Lardo=Grasso=Male. Ma le cose non stanno proprio così, come ogni alimento se scelto “bene” e consumato “appropriatamente” anche il lardo ha le sue proprietà benefiche (ad es. contiene Colesterolo “Buono”).
Infine, ricordiamoci che -per quanto sia IGP e buonissimo- il lardo non è solo di “Colonnata” e soprattutto non è solo una prelibatezza Italiana.

La crema di lardo al tartufo (Toscana)

Crema di lardo al tartufo
  • La Crema di Lardo al Tartufo ha un gusto deciso ed equilibrato che incanta i palati;
  • Il lardo, selezionato e salato, viene trattato con una miscela
    caratteristica di spezie e preparata con tartufo nero, non mancherà di
    deliziare gli amanti dei profumi tipici del sottobosco;
  • Utilizzala come meglio credi: è ottima già così com’è, spalmata
    su una fette di pane caldo, accompagnata magari da due pomodorini
    freschi; puoi anche servirtene come insaporitore: dona sapidità e gusto a
    sughi ed intingoli, ma è consigliata anche per la laccatura di carni al
    forno; 

Il lardo rosa di Gombitelli (Camaiore – Toscana)

Lardo rosa

Come il lardo di Colonnata anche quello di Gombitelli si scioglie
in bocca, la differenza tra i due è a livello di sapore e colore: più
saporito quello rosa di Gombitelli, più delicato quello bianco di
Colonnata;

    • Il lardo rosa di Gombitelli si inserisce a pieno titolo nella
      famiglia del lardo prodotto nel territorio del Comune di Camaiore;
    • Si tratta di un lardo steso che presenta anche la parte di magro,
      con un taglio piuttosto spesso, il profumo è avvolgente, la consistenza
      morbidissima ed eccezionale;
  • ideale su crostini caldi, si presta a insaporire piatti al forno e in padella come involtini di carne e carciofi ripieni; 

Lardo affumicato (Provincia di Lucca – Toscana)

Lardo affumicato Gombitelli

I fenoli derivanti dalla combustione a basse temperature (sotto i
30 °C) arricchiscono il lardo dei sapori delle essenze del legno

    •  Il Lardo Affumicato è uno degli ultimi prodotti arrivati nel
      catalogo del Salumificio Artigianale di Gombitelli, nasce dalla voglia
      di sperimentare dei norcini della famiglia Triglia;
    • Grazie alla tecnica di affumicatura a freddo il tenero lardo
      salato e conciato subisce un processo di insaporimento delicato e non
      invasivo;
  • Faggio, alloro, corbezzolo sono solo alcuni dei legnami ridotti a cippato e utilizzati per l’affumicatura a freddo

Lardo di suino “nero” dei nebrodi (Provincia di Messina – Sicilia)

Lardo di suino “nero” dei nebrodi

VALORI NUTRIZIONALI Per 100 g di prodotto – Valore energetico 893
Kcal 3733 KJ – Proteine 1,8 g – Carboidrati O g – Grassi 98,2 g di cui
saturi 29 g – Fibra alimentare 0 g – Sodio 0,5 g

    • Fasi di lavorazione: disosso, spolpo carni con relativa
      separazione del lardo dalla carne. – salamoia delle carni unitamente
      agli altri ingredienti per non meno di 20 giorni – asciugatura (in cella
      ad una temp. di 26° C ed una percentuale di umidità del 65% per circa
      12 ore) – stagionatura (stanza con temperatura di circa 04° C ed una
      percentuale di umidità del 75% per circa 25/30 giorni).
  • INGREDIENTI: Carne di Suino Nero, sale, pepe nero o rosso, finocchietto selvatico. Conservante E252

Lardo di Castellucchio (Provincia di Mantova – Lombardia)

Lardo di Castellucchio

Lardo di Colonnata IGP (Provincia di Carrara – Toscana)

Lardo di Colonnata IGP

Mafalda è la più antica larderia di Colonnata dal 1930

  • Materie prime italiane selezionate
  • Produttore Certificato che lavora il prodotto con regole irrinunciabili e consolidate da quattro generazioni

Di seguito trovate i link con le immagini per acquistare i prodotti di cui vi abbiamo parlato in questo post.

Buona Navigazione e Buon appetito..!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *