Ven. Set 20th, 2019

AGGYNOMADI

Viaggiare Mangiare Pedalare

Gli spiedini Cinesi

3 min read

I Chuanr, i tipici arrosticini di carne Cinesi

Molto spesso, in Italia, andiamo a mangiare Cinese. Ma un giorno, ci siamo chiesti: la cucina cinese è proprio come ce la propinano i ristoranti cinesi che ormai hanno invaso il suolo Italico?
Per rispondere a questa domanda, abbiamo preso un volo Air China e siamo andati a provare di persona. Vediamo cosa abbiamo scoperto 🙂
Buona Lettura e Buon Appetito
Involtini ripieni
Nel caso specifico vi parleremo di quanto sin ora non avevamo mai mangiato in Italia ovvero I Chuanr. Questi sconosciuti, a volte chiamati semplicemente chuan, sono spiedini composti da piccoli pezzi di carne arrostita. In Abruzzo o a Roma li chiamano arrosticini, nel belpaese -più in generale- sono dei veri e prori spiedini.
Questo tipico piatto cinese ha origine nella provincia dello Xinjiang, e si è poi diffuso in tutta la Cina, in particolar modo in città come Pechino (dove l’abbiamo testato per voi), Tianjin e Jilin, dove viene venduto anche come cibo di strada. Essendo un prodotto della cucina cinese islamica, deriva dalla cultura di popoli come gli Uiguri ed altri popoli musulmani in Cina.

I pezzi di carne dei chuanr vengono arrostiti, direttamente infilati in uno spiedino, sulla griglia (tradizionalmente sul carbone e più raramente sulla griglia elettrico). Alcune varianti sono fritti in olio caldo, soprattutto nell’area di Pechino. In principio era utilizzata quasi esclusivamente carne di agnello o capra, ma per quanto ancora in voga la tradizione oggigiorno trovano ampia diffusione anche chuanr di carne di pollo, maiale, manzo e addirittura diversi tipi di pesce.

I Chuanr con spezie – foto aggynomadi.com
Zampe alla griglia
Viaggiando per le zone più turistiche della Cina, ad esempio (nel nostro caso) negli hutong del centro storico di Pechino, in quartieri come Wangfujing e Liulichang, abbiamo trovato anche chuanr di carne di animali esotici quali uccelli, rettili ed insetti. Come potete vedere da alcune foto, abbiamo mangiato anche delle zampe (non meglio identificate) e degli involtini ripieni (erano interiora?).  Generalmente la carne può essere speziata secondo il proprio gusto personale, ma i venditori ambulanti utilizzano spezie standard quali semi di cumino, fiocchi di peperone essiccati, sale e sesamo oppure olio di sesamo. Il risultato è molto spesso iper piccante e va contrastato con bevande estremamente dolci :-).

Una  variante del chuanr è quella fatta con il mantou, o pane al vapore; condita con pasta di fagioli dolci (da non confondere con la marmellata di fagioli Giapponesi), il cui sapore serve per attenuare quello della carne piccante e speziata dei chuanr.
A Tianjin, invece, i chuanr sono spesso serviti insieme ad una piccola pagnotta di pane rotonda anch’essa arrostita alla griglia con le stesse spezie utilizzate per la carne e -a termine della cottura- il pane viene tagliato a metà e la carne dei chuanr viene usata come ripieno, servendo tutto in una portata unica. Insomma una veriante tipo Kebab Turco o Pita Gyros Greca.

La nostra ordinazione di Chuanr
Bene, prima di lasciarvi -se capite il cinese- guardate la foto qui sopra e -cortesemente- potreste tradurre questo scontrino dicendoci esattamente cosa abbiamo mangiato?
Non preoccupatevi per il conto 🙂 quello l’abbiamo già pagato noi..!
Ed infine, quanti di voi hanno mangiato i Chuanr, in Italia, in un ristorante Cinese?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *