Dal 3 al 6 aprile, torna il Giro di Sicilia

La storica corsa ciclistica della Trinacria

La Regione Siciliana e RCS Sport hanno siglato un accordo triennale che include il Giro di Sicilia, tre tappe del Giro d’Italia 2020 e il Grande Inizio della Corsa Rosa nel 2021. La Rai diffonderà le immagini della corsa, con due ore di live al giorno. La trasmissione sarà ripresa a livello internazionale in circa 100 paesi.

Il ciclismo professionistico ritorna alle sue radici, con la gara in quattro tappe, dal 3 al 6 aprile, che partirà da Catania e finirà in cima all’Etna, risalendo dal classico Lato Nicolosi. Le altre città di partenza di tappa saranno Capo d’Orlando, Caltanissetta e Giardini Naxos. Dopo un lungo periodo di assenza, il Giro di Sicilia torna grazie ad un accordo triennale tra la Regione Siciliana e RCS Sport.
Il Giro di Sicilia è una delle più antiche corse a tappe italiane, nata nel 1907 addirittura due anni prima della nascita del Giro d’Italia. Il primo vincitore fu Carlo Galetti, che vinse anche il Giro d’Italia due volte: nel 1910 e nel 1911. Tra gli altri vincitori che poi divennero “famosi” un 19enne Giuseppe Saronni nel 1977, che poi vinse due volte il Giro d’Italia (nel 1979 e nel 1983).

IL PERCORSO

1 – CATANIA – MILAZZO – 165km
Una tappa quasi piatta, con l’eccezione della salita di San Rizzo poco dopo Messina. La prima parte corre lungo la costa con alcune salite e discese, passando per Taormina. Il finale invece sarà corso interamente sulla costa tirrenica che porterà i corridori a Milazzo.
2 – CAPO D’ORLANDO – PALERMO – 236 km
Tappa divisa in due parti Primi chilometri lungo la costa con sezioni particolarmente difficili. La seconda parte prevede la salita a Petralia Soprana. Infine una lunga discesa verso la costa a Palermo.
3 – CALTANISSETTA – RAGUSA – 188 km
Questa tappa si svolge nella parte interna della Sicilia con un finale misto tra salite e discese. È una frazione impegnativa con una serie ininterrotta di curve per i primi 120 km. Le strade hanno larghezze variabili, con parti di strada acciottolato. Una volta a Vittoria la strada diventa piatta e dopo una discesa veloce condurrà i ciclisti nel centro città di Ragusa.
4 – GIARDINI NAXOS – ETNA (Nicolosi) – 119 km
La tappa conclusiva di questo nuovo Giro di Sicilia è caratterizzata da due sezioni distinte: la prima gira intorno all’Etna raggiungendo il comune di Maletto a 1.000 m, sede del GPM. Da qui una lunga discesa, che si snoderà sempre attorno al vulcano fino a giungere alle stradine della città di Nicolosi.
Fonte: RCS Sport