Ven. Apr 10th, 2020

AGGYNOMADI

Viaggiare Mangiare Pedalare

Giro d’Italia 2020: rinviata la partenza in Ungheria.

Il trofeo "Senza Fine" a Budapest

La grande partenza del prossimo Giro d'Italia sarà dall'Ungheria. Ufficializzate tutte e tre le tappe in terra Magiara. Scopriremo il percorso il 24 ottobre a Milano: diretta TV su Rai 2 alle 16.50.

RCS SPORT 2020 GIRO D’ITALIA PARTENZA RIMANDATA

In risposta alla diffusione del coronavirus il governo ungherese ha dichiarato lo stato di emergenza. Ciò proibisce l’organizzazione di eventi di massa e rende impossibile organizzare eventi internazionali.
 
Di conseguenza, il Comitato Organizzatore del Giro d’Italia ha dichiarato che l’inizio del Giro non potrà avvenire in Ungheria nella data originariamente prevista. Tutte le parti hanno convenuto di essere determinate a collaborare per consentire al Giro d’Italia di partire in un secondo momento dall’Ungheria.
 
RCS Sport, dopo aver preso atto della situazione internazionale e nazionale, annuncia che la data del Giro d’Italia 2020 è rinviata. 
La nuova data sarà annunciata non prima del 3 aprile, quando si concluderanno le disposizioni del D.P.C.M. (Decreto del Presidente del Consiglio del Consiglio della Repubblica Italiana – Decreto del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana) del 4 marzo 2020, e solo dopo essersi consultato con i rappresentanti appropriati del governo italiano, delle autorità locali e territoriali e delle istituzioni sportive italiane e internazionali.

13/03/2020 RCS SPORT MEDIA

PRESENTAZIONE GIRO 2020 – Il vincitore del Giro d’Italia 2019 Richard Carapaz e il triplo campione del mondo UCI Road Peter Sagan, insieme al direttore del Giro d’Italia Mauro Vegni, saranno sul palco ad analizzare e commentare il giro 2020.

La presentazione sarà trasmessa in diretta streaming giovedì 24 ottobre 2019 sul sito giroditalia.it e sulla pagina Facebook della Corsa Rosa dalle 16:50 CEST e in diretta TV su RAI 2.

Foto Marco Alpozzi / LaPresse 02 Giugno 2019 Verona (Italia) Sport Ciclismo Giro d’Italia 2019 – edizione 102- tappa 21 da Verona a Verona – Gara cronometro individuale – km 17,0 Nella foto: CARAPAZ Richard (ECU)(MOVISTAR TEAM)

Il Giro d’Italia già in 13 precedenti occasioni era partito fuori dall’Italia. Dal lontano 1965 a San Marino fino al 2018 quando i girini si ritrovarono in Israele per iniziare il loro giro a pedali.

Già qualche mese addietro era stato dato l’annuncio della Grande Partenza della Cosa Rosa dall’Ungheria, ora sono state svelate le prime tre tappe.

Il Giro inizierà sabato 9 maggio con una cronometro individuale di 9,5 km per le strade di Budapest. La seconda tappa, adatta agli sprinter, partirà dalla capitale – domenica 10 – per raggiungere Györ dopo 193 km. Lunedì 11 maggio la terza ed ultima tappa in terra Magiara inizierà a Székesfehérvár e terminerà a Nagykanizsa (197 km).

Questa sarà la quattordicesima Grande Partenza fuori dall’Italia per la Corsa Rosa.

Giro 2020 – Ungheria

Una cronometro individuale per le strade della capitale con un finale leggermente in salita seguito da due tappe per i velocisti: sarà l’apertura del Giro d’Italia 2020, che inizierà sabato 9 maggio in Ungheria. Le prime due tappe inizieranno da Piazza degli Eroi (patrimonio mondiale dell’UNESCO), nel cuore di Budapest. Il traguardo della cronometro individuale sarà nel quartiere del Castello di Buda, con gli ultimi 1.500 metri del percorso in leggera salita (pendenza media del 4%). Il finale della prima tappa in linea, domenica 10 maggio, sarà a Györ, la città principale nel nord ovest dell’Ungheria. La terza tappa porterà il gruppo da Székesfehérvár a Nagykanizsa, lungo il lago Balaton, dove si prevede ancora una volta uno sprint di gruppo.

La prima tappa

BUDAPEST – 9.5km
La cronometro d’apertura nella capitale Budapest è piatta nella prima parte e leggermente in salita nel finale. Il percorso parte da Piazza degli Eroi (Hősök tere) e continua lungo il Danubio e il Parlamento. Dopo aver lasciato il Danubio, il percorso entra nella città vecchia. A partire da Clark Ádám Tér, l’ultima salita di circa 1,5 km (con pendenze massime del 4%) assegnerà anche il primo GPM prima del traguardo nel quartiere del Castello.

La seconda tappa

BUDAPEST – GYÖR – 193 km
Anche per la seconda tappa si partirà dalla piazza degli eroi di Budapest, il percorso seguirà il Danubio fino alla facile salita di Svábvár proseguendo lungo la pianura ungherese con un susseguirsi di facili ondulazioni fino alla breve salita – con pendenze a doppia cifra – di Pannonhalma (sito di una famosa abbazia), a 22 km dal traguardo.
Il percorso arriva quindi a Györ con un arrivo sui viali della città per un probabile sprint.

Abbazia di Pannonhalma
La terza tappa

SZÉKESFEHÉRVÁR – NAGYKANIZSA – 197km
Anche l’ultima tappa ungherese del Giro in Ungheria sarà praticamente piatta. Gran parte del percorso segue il lago Balaton con alcune deviazioni nell’entroterra di Veszprém e Héviz. Il percorso continuerà quindi su terreno pianeggiante per raggiungere la città di Nagykanizsa fino al traguardo con un probabile sprint di gruppo.

Uno scorcio del lago di Balaton

Fonte e foto: RCS Sport

#TAGS: #Presentazione #Giro #Giroditalia #Giro2020 #Giroditalia2020 #Sagan #Carapaz #PeterSagan #RichardCarapaz #Bora #Movistar #Cycling #RACE #Cyclisme #UCI #Cyclisme #Ciclismo #Cyclinglife #bicicleta #bicicletta #velo #tour #letour #tourdefrance #vuelta #lavuelta #Hungary #Budapest #Ungheria #Ungherese