Ven. Apr 10th, 2020

AGGYNOMADI

Viaggiare Mangiare Pedalare

Ecco a voi la Tirreno Adriatico 2020

Tirreno Adriatico 2020 - Il percorso

In programma dall'11 al 17 marzo 2020 e organizzata da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport, il percorso 2020 della corsa dei due mari è stato disegnato per corridori "completi". Senza la consueta cronometro individuale di apertura, i partecipanti dovranno combattere sul finale della vetta di Sassotetto e sulla prova a cronometro individuale finale a San Benedetto del Tronto. Il percorso è completato da tre fasi adatte a velocisti e due tappe ondulate, adatte ai finisseur. Anche Vincenzo Nibali, due volte vincitore della Corsa dei Due Mari (2012, 2013) ha annunciato che sarà alla partenza dell'edizione 2020.

GARA ANNULLATA O RINVIATA A DATA DA DESTINARSI MAGGIORI INFORMAZIONI QUI https://www.aggynomadi.it/2020/02/26/ciclismo-e-covid-2019/

06/03/2020

IL PERCORSO

Tappa 1 Lido di Camaiore – Lido di Camaiore 134 km
La prima frazione è divisa in due parti. Nei primi 90 km il percorso si snoda nel circuito di Monte Pitoro, di circa 26 km, in salita dal versante di Massarosa. Questo circuito sarà coperto tre volte prima di scendere verso Camaiore. Il percorso seguirà poi due giri di un secondo circuito, di circa 19 km, da Pietrasanta al Lido di Camaiore, che è completamente pianeggiante.

Tappa 2 Camaiore – Follonica 198km
E’ un percorso ondulato, soprattutto nella seconda metà. Partendo da Camaiore, si passa per Montemagno, raggiungendo Pisa e poi il Livornese. Dopo aver superato Cecina, arriva la parte completamente pianeggiante vicino a Castagneto Carducci. I corridori affronteranno poi la salita Sassetta.
Dopo la discesa gli ultimi 20 km con la breve salita dell’Impostino.

Tappa 3 Follonica – Sacrofano 233km
Questa tappa molto lunga e ondulata attraversa la zona di Grosseto per scalare il GPM di Scansano e poi il viterbese alto. Successivamente si costeggieranno i laghi di Bolsena e Vico, poi la sacalta al Poggio Nibbio sul versante del San Martino a Cimino. Quindi il percorso proseguirà su un lungo tratto in discesa fino alla breve salita che porta al traguardo di Sacrofano con pendenze di circa il 6-7%.

Tappa 4 Terni – Sassotetto 204km
Una tappa molto impegnativa con sei salite. Si inizierà affrontando il passo Somma andando verso Spoleto e, dopo Campello sul Clitunno, la salita di Pettino (15 km con pendenze intorno al 6-7%). Seguirà una sezione mista, passando per Valico del Soglio, Cerreto di Spoleto e Norcia per affrontare il GPM di Forca di Ancarano, entrando nei Monti Sibillini. Dopo Visso il percorso prende la salita di Santa Margherita, fino al Santuario di Macereto. Dopo aver raggiunto Polverina si proseguirà su strade ondulate per raggiungere Sarnano prima di affrontare la salita del Sassotetto.
Attenzione all’ultima salita: il Sassotetto. Si tratta di una ascesa abbastanza costante tra il 6 e il 7% con punte superiori al 10% e lunghi rettilinei intervallati da tornanti. La pendenza si ammorbidisce vicino al traguardo.

Tappa 5 Pieve Torina – Loreto 181 KM
Il percorso si avvicina al circuito ultimo in discesa dai Monti Sibillini, passando da Camerino e raggiungendo la valle del fiume Potenza, affrontando le salite Montefano e Osimo prima di entrare nel circuito finale È la tappa dei “MURI”, con brevi salite incisive da affrontare 3 volte: la salita di Loreto (da affrontare anche sul finale di tappa) e la salita di Recanati. Gli ultimi chilometri sono tutti in salita con pendenze intorno al 10%.

Tappa 6 Castelfidardo – Senigallia 178km
Frazione ondulata nella prima parte fino a diventare piatta nella seconda. Da Numana, attraverso la periferia di Ancona, Offagna, Jesi e Ostra, il percorso si avvicina a Senigallia fino al circuito finale di quattro giri di circa 16 km completamente pianeggiante con l’ultima curva a 1 km dal traguardo.

Tappa 7 – San Benedetto del Tronto (Cronometro) 10,1 km
L’ultima tappa a cronometro individuale di 10.050m. La partenza si trova in viale Tamerici, da dove si procederà sul lungomare verso Porto d’Ascoli. Da Piazza Salvo d’Acquisto (con il cronometraggio intermedio a 4,7 km) proseguirà per circa 750 m verso il tradizionale traguardo di Viale Buozzi. Gli ultimi 2,5 km sono praticamente dritti.

Fonte e foto: RCS SPORT

TAGS: #ciclismo #cycling #bicicletta #bicicleta #cyclisme #cyclinglife #gazzetta #pedalare #pedalando #tirrenoadriatico