Sab. Set 19th, 2020

AGGYNOMADI

Viaggiare Mangiare Pedalare

Il 15 agosto si corre il Lombardia 2020 su 231km invece di 243

Il Lombardia 2020: l'altimetria

Il Lombardia 2020: l'altimetria

CICLISMO - Cambiato il percorso del Giro di Lombardia 2020 che si correrà il 15 agosto. Si passa da 243 a 231 chilometri. Partenza da Bergamo con passaggi sul Colle Gallo, Colle Brianza, Madonna del Ghisallo, Sormano, Civiglio e San Fermo Battaglia in finale, prima del classico arrivo sul lungo lago di Como.

C’è un piccolo cambiamento per la 114esima edizione de Il Lombardia. Il percorso della gara organizzato da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport, in programma sabato 15 agosto 2020, sarà di 12 km più breve di quanto annunciato in precedenza.

Dopo aver scalato Colle Brianza, il gruppo affronterà subito la discesa verso Oggiono, senza la deviazione inizialmente prevista per Lecco / Valmadrera e il successivo ritorno a Oggiono. Questo cambiamento significa che i corridori pedaleranno una distanza totale di 12 km in meno rispetto al percorso originale.

Il cambiamento non altera le peculiarità di Il Lombardia, con partenza da Bergamo e arrivo classico sul lungolago di Como, con il Colle Gallo, il Colle Brianza, la Madonna del Ghisallo, il Sormano, civiglio e il Fermo della Battaglia, per un totale di 231 km.

Il Percorso definitivo

Dopo la partenza da Bergamo in direzione sud, il percorso attraversa la pianura bergamasca nei suoi primi 40 km per dirigersi verso la Val Cavallina fino a Casazza dove si affronta il Colle Gallo – la prima salita della gara seguita da una rapida discesa che riporta i corridori dalla valle della Seriana a Bergamo, poi il percorso rientra nelle strade di pianura che portano alla Brianza. C’è un breve passaggio per Colle Brianza e una discesa a Oggiono, poi si passa attraverso Pusiano, Canzo, Asso e giù per la discesa fino a Onno e su per Bellagio. È qui che inizia la salita del Ghisallo, con pendenze fino al 14% su strade larghe con tornanti.

La discesa più veloce si trova su lunghi rettilinei e termina a Maglio dove, subito dopo una svolta a destra, inizia la salita della Colma di Sormano. Dopo pochi chilometri di pendenze medie e poche centinaia di metri dopo Sormano, i ciclisti troveranno il durissimo Muro di Sormano su una strada stretta e molto ripida, lunga 2 km con una pendenza fino al 15%. È in parte all’interno di un piccolo bosco, con curve e pendenze molto arcigne che, per circa 1 km, superano il 25% fino a quasi il 30%.

Superata la Colma, il percorso segue la discesa fino a Nesso, dove i corridori poi prendono la strada costiera per raggiungere Como. Successivamente si affronterà la dura salita di Civiglio (614 m), con pendenze intorno al 10% e con un netto restringimento della carreggiata in cima alla salita, prima di scendere e attraversare Como per iniziare l’ultima salita di San Fermo della Battaglia (397 m). La pendenza è di circa il 7% (max 10%). Il percorso prosegue in discesa attraverso diversi tornanti fino a circa 5 km dal traguardo. La discesa, su un’ampia strada ben asfaltata termina all’ultimo chilometro. 

Fonte e foto: RCS Sport Press

TAGS: #illombardia #girodilombardia #fogliemorte #classicadellefogliemorte #ilgirodilombardia #illombardia2020 #sormano #como #ciclismo #pedalare #pedala #gare #bicicletta #corse #biciclette #corsa #bici #cyclisme #bicicleta #cycling #cyclinglife #milanosanremo #cipressa #poggio #capomele #capoberta #gazzetta #larosea #gazzettadellosport #lagazzettadellosport #classicissima #Bergamo #Como