Viaggi sostenibili: il turismo attento all’ambiente e al sociale

C’è sempre più attenzione, da parte dei grandi operatori turistici, a mettere in atto strategie per promuovere viaggi e turismo responsabili a livello globale. Attraverso queste strategie, ci si impegna ad investire nel sociale e dimezzare l’impatto ambientale entro la fine del prossimo decennio.

Stai pensando di prenotare il tuo prossimo viaggio? Che tu sia un viaggiatore ecologico o che stia semplicemente cercando di soggiornare in un luogo unico che sia sostenibile e abbia un impatto positivo nella comunità locale, dovresti essere attendo a scegliere cosa mettere nella tua lista di viaggi dei desideri.

Le più grandi società alberghiere, le compagine di navi da crociera, i tour operator e molti altri importanti aziende del settore turistico, riconoscono di avere la responsabilità fondamentale di proteggere le nostre comunità e il nostro pianeta, quindi si stanno impegnando affinché le destinazioni in cui operano possano rimanere vivaci e resilienti per le generazioni di viaggiatori a venire.

Filosofia o realtà?

Quelli sin ora espressi, potrebbero sembrare concetti filosofici o -a dir poco- “buoni propositi”. Ma vogliamo dimostrarvi che non è così e che, già da alcuni anni, tutto ciò è realtà.

aggynomadi, 14/04/2021

Immaginate di voler soggiornare nel centro di una grande città: Tokyo, NYC, Singapore, Sidney, eccetera. Bene, nel centro di una metropoli potreste ritrovarvi a soggiornare in un’oasi urbana contemporanea che incorpora la sostenibilità nel cuore delle sue operazioni alberghiere. Nel tentativo di ridurre il carico sull’infrastruttura delle acque piovane della città e migliorare la qualità dell’acqua, molti hotel dispongono di sistemi di gestione delle acque piovane in grado di catturare il 97% delle precipitazioni e utilizzarle per irrigare le piante e i giardini dell’hotel e per raffreddare l’aria condizionata. Ma si va oltre. E dal punto di vista del cibo e delle bevande, oltre a intensificare la formazione sullo spreco alimentare nelle cucine dell’hotel alcuni hotel hanno lanciato un nuovi concetti di ristorazione ambientale. Ad esempio sui tetti degli alberghi vengono riutilizzate location con un’atmosfera sottilmente progressista, guidata da un ambiente eco-compatibile pensate “socialmente” per fornire all’ospite un approccio consapevole al cibo e alle bevande. Questi nuovi concetti pongono l’accento, tra l’altro, sul supporto dei partner della comunità attraverso l’approvvigionamento locale delle materie prime o, per esempio, fornire birre e vini regionali. C’è poi chi si spinge oltre, fino a cucinare alcuni piatti del menù in un forno solare magari accompagnati da un buon cocktail e il tutto su un rigoglioso giardino all’ultimo piano di un grattacelo.

Nella foto di copertina il Riu Touareg, un esempio di Resort sostenibile sull’isola di Boa Vista nell’arcipelago di Capo Verde.

Foto Aggynomadi

Come ti riciclo i gusci d’ostriche

Negli ultimi anni, hotel e ristoranti partecipano a programmi di riciclaggio di ogni tipo. Tra i tanti, vogliamo citarvi il programma che prevede la fornitura di migliaia di tonnellate di gusci di ostriche per aiutare a ricostruire le barriere coralline dei nostri mari. Deviando tonnellate di gusci di ostriche dalle discariche, il programma recupera oltre un milione di libbre di gusci di ostriche, generando la crescita delle barriere coralline che aiutano a migliorare la qualità dell’acqua, fornendo un habitat ideale per la pesca e sostenendo l’economia locale nell’ottica di un cambiamento positivo nella comunità.

La sostenibilità anche dove non te lo aspetti

Waldorf Astoria Los Cabos Pedregal – Accessibile tramite l’unico tunnel di proprietà privata del Messico, un rifugio di lusso è spesso la fuga da sogno di un viaggiatore attento all’ambiente al largo della penisola della Bassa California. Immerso in una scogliera rocciosa che offre vedute cerulee del Pacifico, l’architettura e il paesaggio autentici del resort riflettono veramente lo spirito di Cabo San Lucas utilizzando una serie di piante autoctone del deserto, che richiedono un’irrigazione minima, tra cui l’Uccello del Paradiso, l’Agave Variegata e la Pitahaya. Con numerose piscine, l’hotel utilizza pompe a velocità variabile ad alta efficienza, riscaldatori elettrici e stufe a gas per ridurre l’energia fino al 50%. Nel tentativo di ridurre anche il consumo di energia, ciascuna delle porte della camera degli ospiti chiude automaticamente la valvola dell’acqua fredda quando l’ospite lascia la porta socchiusa, contribuendo anche a ridurre al minimo la condensa. Anche il consumo di acqua ed elettricità è stato notevolmente ridotto grazie alle macchine per il bucato di maggiore capacità dell’hotel che consentono alle addette delle pulizie di eseguire meno carichi di biancheria al giorno. Il ristorante El Farallon, offre un menù dall’oceano alla tavola con abbondanza giornaliera di pesce locale, con il team culinario che pratica una cucina sostenibile utilizzando pesce proveniente da allevamenti certificati.

Suite vegane e biciclette gratis

Nel centro di Londra, l’Hilton London Bankside, consapevole della crescente domanda di vita a base vegetale, vanta la prima suite completamente vegana al mondo, che offre un’esperienza unica per i viaggiatori eticamente consapevoli. Da una iniziativa super esclusiva, ad una già in voga anche per i visitatori che desiderano esplorare la città: gli ospiti vengono incoraggiati ad utilizzare gratuitamente le biciclette.

La scarsità d’acqua e tanta energia solare

Molti hotel e resort sono situati in posti incantati che molto spesso devono fare i conti con la scarsità acqua e la gestione delle riserve idriche. Dietro le quinte di queste strutture, molto spesso sono attivi dei sistemi di riciclaggio delle acque grigie che riducono in modo significativo il consumo di acqua e contribuiscono a combattere il problema della scarsità d’acqua in località come le Maldive, Dubai, le Isole Capo Verde, eccetera. Per contro, in questi luoghi l’illuminazione solare abbonda..! I pannelli solari termici sfruttano il clima soleggiato per fornire energia rinnovabile e i software intelligenti aiutano a garantire la maggiore efficienza possibile in ogni momento, adattando il consumo energetico in linea con i livelli di occupazione e la domanda degli ospiti della struttura.

KM zero, pane, birra e detenuti

Hotel, Resort, Ristoranti di ogni parte del mondo stanno adottando misure per investire nelle loro comunità locali, anche attraverso l’approvvigionamento di materie prime, cibo e bevande avviando progetti per lavorare con più fornitori e produttori locali, sostenendo al contempo le piccole imprese locali e garantendo una crescita sostenibile. Grazie a queste iniziative, se sarete ospiti di queste strutture, potrete -per esempio- tornare a casa con una collezione di sali biologici, sorseggiare tè con miele di agricoltori locali, fare uno spuntino con frutta biologica e mangiare pesce pescato in modo sostenibile acquistato nelle vicinanze. O ancora fruire delle porcellane del ristorante che sono state progettate appositamente da chef, designer e artigiani locali.

Il team del Rome Cavalieri, A Waldorf Astoria Hotel, si dedica a fornire agli ospiti esperienze eccezionali che siano sia lussuose che sostenibili. Dall’elevata efficienza energetica all’eccellente gestione dei rifiuti, fornendo supporto alle comunità svantaggiate, l’approccio olistico del team ha portato l’hotel a diventare il primo a Roma a ottenere la prestigiosa certificazione Green Key. Per ridurre lo spreco di cibo, l’hotel collabora con l’organizzazione non profit locale Equoevento per fornire il pane avanzato a un birrificio locale, il Birrificio Vale la Pena, che impiega i detenuti come parte di un programma di lavoro. Il birrificio utilizza i rifiuti per creare la propria birra, che viene poi venduta in hotel. Tra l’altro, gli ingegneri hanno ridotto il consumo di acqua del 20% in tre anni attraverso una serie di misure, tra cui l’ottimizzazione del programma di irrigazione della proprietà e il consumo di acqua della piscina e lo sviluppo del sistema di torre evaporativa.

Energie rinnovabili

Molto spesso quello che c’è dietro le quinte di un hotel è davvero incredibile. Oggigiorno alcune strutture sono costruite per avere quale minimo comune denominatore la sostenibilità e in molti casi abbracciando le strategia di turismo sostenibile di particolari aree geografiche che sono paradisi naturali da difendere. L’impegno per la sostenibilità inizia dall’alto: con tetti ricoperti di erba, consentendo un isolamento ultra efficiente e un edificio che si integra perfettamente con l’ambiente locale. All’interno, i sistemi di riscaldamento sono ultra efficienti, compreso il riscaldamento a pavimento, che aiuta a mantenere gli ospiti al caldo tenendo conto dei livelli di occupazione per evitare di riscaldare gli spazi inutilizzati. I sensori di movimento sui rubinetti dell’acqua e l’illuminazione a LED prevengono ulteriormente lo spreco di energia. L’alimentazione da energia rinnovabile in molti casi è fornita da una centrale elettrica locale che, tra l’altro, può catturare l’energia rimanente da produttori di energie rinnovabili come ad esempio le locali industrie.

La gestione dei rifiuti

Le iniziative ambientali sono sempre più creative e, in alcuni casi, ci sono hotel che arrivano a gestire oltre 23 flussi di rifiuti e partnership con le comunità locali. Dal riciclaggio del sapone, agli articoli per l’igiene orale e altre plastiche monouso, tazze da caffè e contenitori monouso. Hotel che deviano fino a 10.000 articoli al mese dalle discariche generando utili in grado di finanziare progetti a scopo ambientale e sociale.

L’orto e le api sul tetto

Tra le tanti singolari iniziative, vogliamo concludere con l’Hilton di Brisbane che ospita anche cinque alveari (250.000 impollinatori) che producono 500 chilogrammi di miele all’anno. Questo miele viene utilizzato nelle cucine dell’hotel e come regalo per ospiti e clienti. Oltre agli alveari sul tetto, l’hotel dispone anche di un orto le cui coltivazioni vengono utilizzate per proporre ai clienti un vero e proprio menù a chilometro zero..!.

Fonte e foto: Hilton Press Room, Web e aggynomadi.com

TAGs: #viaggi #sotenibili #viaggio #viaggiare #turismo #sotenibile #TurismoSostenibile #vacanza #vanze #hotels #hotel #resort #resorts #albergo #alberghi #ambiente #Hilton