Viaggiare in musica: VENEZIA

Tra milioni di testi musicali, molte canzoni sono il risultato di significative esperienze di viaggio. In alcuni casi, veri e propri ritratti di un luogo, esperienze d’autore, percorsi più o meno vissuti attraverso nazioni e città. Abbiamo deciso di proporvi ogni mese un testo, una canzone per viaggiare in musica.

La canzone del mese per viaggiare in musica è: VENEZIA

  • Artista: Francesco Guccini
  • Album: Metropolis (LP)
  • Anno: 1981
  • Autori: Bruno Biggi, Gian Piero Alloisio con alcune modifiche al testo di Francesco Guccini
  • Etichetta:: EMI Italiana

Venezia appoggiata sul mare
La dolce ossessione degli ultimi suoi giorni tristi
Venezia, la vende ai turisti
Che cercano in mezzo alla gente, l’Europa o l’oriente
Che guardano alzarsi alla sera, il fumo o la rabbia di Porto Marghera

F. Guccini

Parole per viaggiare in musica

Venezia che muore, Venezia appoggiata sul mare
La dolce ossessione degli ultimi suoi giorni tristi
Venezia, la vende ai turisti
Che cercano in mezzo alla gente, l'Europa o l'oriente
Che guardano alzarsi alla sera, il fumo o la rabbia di Porto Marghera
Stefania era bella, Stefania non stava mai male
Ma è morta di parto gridando, in un letto sudato, d'un grande ospedale
Aveva vent'anni, un marito e l'anello nel dito
Mi han detto confusi i parenti che quasi il respiro
Inciampava nei denti
Venezia è un albergo, San Marco è senz'altro anche il nome di una pizzeria
La gondola costa, la gondola è solo un bel giro di giostra
Stefania d'estate, giocava con me nelle vuote domeniche d'ozio
Mia madre parlava, sua madre vendeva Venezia in negozio
Venezia è anche un sogno, di quelli che puoi comperare
Però non ti puoi risvegliare con l'acqua alla gola
E un dolore a livello del mare
Il Doge ha cambiato di casa e per mille finestre
C'è solo il vagito di un bimbo che è nato, c'è solo la sirena di Mestre
Stefania affondando, Stefania ha lasciato qualcosa
Novella 2000 e una rosa sul suo comodino
Stefania ha lasciato un bambino
Non so se ai parenti gli ha fatto davvero del male
Vederla morire ammazzata, morire da sola, in un grande ospedale
Venezia è un imbroglio, che riempie la testa soltanto di fatalità
Del resto del mondo non sai più una sega
Venezia è la gente che se ne frega
Stefania è un bambino
Comprare o smerciare Venezia sarà il suo destino
Può darsi che un giorno saremo contenti
Di esserne solo lontani parenti

Riflessioni sul testo e appunti di viaggio

“Venezia” è un famoso pezzo del noto cantautore Guccini.
La canzone è dedicata a una donna, Stefania, morta dando alla luce il figlio.

Paragona la donna alla famosa città di Venezia. Tanto bella all’apparenza, ma che nasconde un triste destino. Una Venezia ossessionata che cerca di disfarsi di questa sua ossessione (la dolce ossessione degli ultimi suoi giorni tristi, Venezia, la vende ai turisti).

È un sogno, un fantastico sogno, che si può avere con un semplice biglietto comprato in un agenzia di viaggio. Però dura, quanto? Una settimana? Un mese? Ma poi finisce. Non la si vive come quotidianità, apprezzandone i pregi, ma con la consapevolezza che ha dei difetti (Venezia è anche un sogno, di quelli che puoi comprare, però non ti puoi risvegliare con l’acqua alla gola, e un dolore a livello del mare).

La bella città vista dagli occhi dei turisti, non è la stessa vista da chi ci vive da anni. Anche la cosa più bella ha delle cose negative, che si vedano o meno (il Doge ha cambiato di casa e per mille finestre c’è solo il vagito di un bimbo che è nato, c’è solo la sirena di Mestre).

Perché quando muore una persona, muore un pezzo delle stessa Venezia.

Riflessioni sul testo di Matteo da Playmusic.it

Venezia è un albergo, San Marco è senz’altro anche il nome di una pizzeria

F. Guccini

Ascolta la canzone del mese su Youtube

La gondola costa, la gondola è solo un bel giro di giostra

F. Guccini

Fonte e foto: autori, editori e aventi diritto della canzone

TAGs: #viaggiareinmusica #viaggiare #viaggi #viaggio #viaggiatori #viaggiatore #vacanze #vacanza #turismo #musica #canzone #canzoni #viaggiinmusica #travel #traveller #musictravel #travellermusic #holidaysong #Venezia #Venice